Export Cina era 25%, Coldiretti: “E’ crollo”

Per Coldiretti “l’epidemia da coronavirus penalizza le esportazioni dei prodotti ortofrutticoli italiani verso la Cina, che avevano fatto registrare il record storico con un balzo del 25%”.

E ‘l’allarme lanciato dall’associazione di settore. Gli operatori italiani”temono la tempesta perfetta fra Brexit, embargo russo e dazi Usa”, dice il presidente Coldiretti, Prandini.

I vincoli ai trasporti incidono sulla logistica delle merci: una minaccia per il boom dell’export di kiwi e agrumi, dopo l’apertura delle frontiere cinesi grazie agli accordi sulla Via della Seta.

La Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) è la maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana.

La Coldiretti associa 1,6 milioni di agricoltori e ha la maggioranza assoluta delle imprese che operano nell’agricoltura italiana, con circa il 70% degli iscritti alle camere di commercio tra le organizzazioni di rappresentanza. La Coldiretti è anche la prima organizzazione agricola di datori di lavoro, per numero di imprese che assumono manodopera. La sua diffusione è capillare su tutto il territorio nazionale: 19 federazioni regionali, 97 federazioni interprovinciali e provinciali, 724 Uffici di Zona e 5.668 sezioni comunali.

Del sistema Coldiretti fanno parte: UE.COOP, che associa le cooperative; Creditagri Coldiretti, il più importante confidi italiano del settore agricolo e agroalimentare; la Fondazione Campagna Amica della quale fanno parte circa 850 mercati per la vendita diretta o a chilometro zero degli agricoltori, migliaia di punti di vendita diretta, e gli agriturismi associati a Terranostra.